Pagina Facebook ERSU di Cagliari
 

PREMESSA

L’Ersu (Ente regionale per il diritto allo studio universitario) di Cagliari ha scelto di dotarsi di profili social quali strumenti di comunicazione strategici e complementari ai canali tradizionali, per favorire il contatto con i cittadini e facilitare una più ampia diffusione delle informazioni.
La social media policy esterna contiene le regole di comportamento che gli utenti sono tenuti a osservare quando interagiscono con le pagine e i profili social istituzionali dell’Ersu di Cagliari.

GESTIONE

La pagina Facebook Ersu è curata e gestita dall’ufficio relazioni con il pubblico che fa capo all’ufficio della Direzione Generale dell’ente.

FINALITÀ

La pagina è spazio di comunicazione e condivisione con la collettività, i media e le altre istituzioni, di informazioni che riguardano le attività dell’Ente e che hanno rilevanza pubblica.

CONTENUTI

Sono pubblicati post contenenti: informazioni su avvisi, atti e bandi, notizie su eventi e opportunità, progetti e iniziative dell’ente, anche attraverso collegamenti al portale istituzionale, e siti di altre istituzioni. I post sono corredati da materiale multimediale (foto, video, infografiche, ecc.) che, se non differentemente specificato, è da considerarsi rilasciato secondo la licenza Creative Commons CC BY NC SA (https://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/it/). I contenuti diffusi attraverso la pagina non sono esaustivi degli obblighi di pubblicazione sul portale istituzionale, a cui si rinvia per la pubblicità legale degli atti e per la trasparenza.

COMPORTAMENTI CONSENTITI AGLI UTENTI

È ammessa la partecipazione alle conversazioni solo agli utenti identificabili, attraverso nome e cognome. A garanzia della libertà di espressione e al fine di favorire il dibattito pubblico, sono accolti contributi liberi purché rispettosi, critiche costruttive orientate a segnalare problematiche e disservizi e a suggerire soluzioni e nuove iniziative. Ciascun utente è direttamente responsabile del proprio pensiero, che è tenuto ad esprimere in maniera corretta e non lesiva degli altri utenti e dell’amministrazione dell’Ente, nel rispetto delle opinioni altrui.

COMPORTAMENTI NON CONSENTITI AGLI UTENTI

Non è consentita la presenza di profili con pseudonimi. Non sono tollerati insulti, minacce, linguaggio offensivo o scurrile e atteggiamenti discriminatori rispetto al genere, orientamento sessuale, età, religione, opinioni personali e politiche, origini etniche e disabilità. L’amministrazione provvede a rimuovere commenti ritenuti illeciti, diffamatori e/o calunniosi, lesivi della privacy altrui, discriminatori. In coerenza con la legge 150/2000, e nel rispetto dell’interesse pubblico generale, verranno inoltre rimossi i contenuti di natura pubblicitaria e propagandistica e, più in generale, che utilizzino i messaggi a scopo commerciale o politico, o in violazione del diritto d’autore, o in sostegno ad attività illegali.

MODERAZIONE

La moderazione dei commenti è finalizzata al contenimento di eventuali comportamenti contrari alle norme d’uso. Gli amministratori dell’account hanno facoltà di eliminare senza preavviso i commenti con rilevanza penale, contrari alla legge e non conformi alle regole descritte nella presente policy. L’ente si riserva la possibilità di bloccare gli utenti che violino le suddette prescrizioni, e di segnalare alle autorità competenti presunti reati. Gli amministratori degli account hanno facoltà di rimuovere eventuali contenuti non ritenuti pertinenti o attinenti alle funzioni e alle attività dell’Ente.

PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Fatte salve le privacy policy delle singole piattaforme social, il trattamento dei dati personali avviene nel rispetto del Regolamento UE 2016/679, recepito in Italia con il d.lgs 10 agosto 2018 n. 101 e, per le parti vigenti, del d.lgs 30 giugno 2003, n. 196 e ss.mm.ii.

Senza categoria

Visite: 417

Torna su