L’Ersu di Cagliari risulta essere il primo ente per il diritto allo studio in Italia ad attivare l’Identità Alias.

La Carriera Alias è già presente in diverse università e scuole del Paese e si sta diffondendo sempre di più nelle istituzioni universitarie.

Con analoghe modalità, nella sua declinazione di “fruizione dei servizi” anziché di “fruizione della didattica”, ora l’IDENTITA’ ALIAS sarà fruibile nel nostro contesto. ERSU CAGLIARI ha infatti percepito e accolto la volontà dei propri utenti che hanno espresso l’esigenza di attivare questa procedura.

Di cosa si tratta?

La carriera alias, già presente in molte scuole e università italiane è uno strumento per le persone transessuali che non si riconoscono nel genere assegnato alla nascita e che, con l’attivazione di questo servizio, hanno la possibilità di utilizzare nei luoghi di istruzione la propria identità di genere che appunto non corrisponde a quella biologica. La carriera alias è inquadrata come un profilo burocratico, alternativo e temporaneo, riservato solo alle persone transgender. Un passo considerato fondamentale per esprimere e costruire l'identità a livello individuale e sociale e permettere a chi vive il periodo di transizione di farlo in totale serenità.

Come funzionerà?

Si tratta di una procedura amministrativa che, sulla base di un accordo di riservatezza tra l’utenza e l’Ersu di Cagliari, prevede la possibilità di modificare in registri e atti interni il nome anagrafico del ragazzo o della ragazza con quello scelto da loro stessi, nel caso siano persone transessuali o abbiano avviato un percorso di transizione.

Il servizio sarà attivo nel sito web dell’Ersu, da giovedì 12 ottobre 2023 e si potrà fare la richiesta accedendo alla mascherina che indica questa possibilità. Al richiedente verrà chiesto di compilare un modulo con la procedura da inviare solo ed esclusivamente al referente del servizio, in totale riservatezza. Studenti e studentesse che ne faranno richiesta manterranno nei documenti ufficiali l’identità assegnata alla nascita, fino al compimento di tutta la transizione e al rinnovo della propria Carta d’identità. Ma per tutte le procedure esterne, come i servizi ristorazione e alloggio e gli altri servizi Ersu destinati agli studenti, verrà usato il nome da loro scelto indicante la loro nuova identità di genere.

Il numero di studentesse e studenti che accederà a questo servizio è piccolo ma l’esigenza che verrà soddisfatta è molto importante per il singolo richiedente. Secondo quanto recepito attraverso il dialogo con l’utenza che ha manifestato l’esigenza di attivare l’Identità Alias presso l’Ente, si stimano almeno una ventina le persone interessate che ne faranno richiesta, ma immaginiamo possano essere di più e che una volta attivata la procedura amministrativa, più studenti e studentesse in fase di transizione di genere sceglieranno di farne uso.

L’Ersu punta a soddisfare le richieste dei suoi studenti e delle sue studentesse offrendo loro la possibilità di vivere il periodo universitario nel miglior modo possibile. In un ambiente pienamente inclusivo. Dove potranno sentirsi loro stessi. Questa ulteriore condizione di benessere permetterà ora, anche alle persone transessuali, di usufruire dei nostri servizi con maggiore serenità.

Per Ersu Cagliari, l’attivazione di questo servizio, per la sua specificità, per il fatto che va a soddisfare una rilevante esigenza di pochi, rappresenta un momento importante nella direzione della massima inclusività nell’erogazione dei propri servizi.

Un aspetto altresì importante risiede nell’aver attivato un nuovo servizio al termine di un percorso di stretta collaborazione con gli studenti e studentesse che hanno manifestato la loro esigenza, è stato infatti molto importante il dialogo avvenuto fra la nostra Consigliera Barbara Barbieri in CdA (rappresentante dei docenti universitari di UNICA) e gli stessi interessati studentesse e studenti di UNICA.

Il fatto che il nostro ente abbia avviato per primo questo servizio e la presenza di Ersu Cagliari all’interno dell’ANDISU (l’associazione che riunisce gli enti per il diritto allo studio presenti in Italia) potrà consentire la diffusione del servizio di Identità Alias negli altri enti analoghi al nostro presenti sul territorio nazionale.

Notizie

Visite: 454

resentazione servizio identità alias
Torna su