Lo strumento principale di reclutamento del personale presso le pubbliche amministrazioni è quello del concorso pubblico, nel rispetto del principio costituzionale della obbligatorietà del concorso pubblico per l'accesso all'impiego presso le pubbliche amministrazioni (art. 97 della Costituzione) e dell'art. 35 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Il reclutamento può avvenire:

  • tramite procedure selettive, volte all'accertamento della professionalità richiesta, che garantiscano in misura adeguata l'accesso dall'esterno;
  • mediante avviamento degli iscritti nelle liste di collocamento ai sensi della legislazione vigente per le qualifiche e profili per i quali é richiesto il solo requisito della scuola dell'obbligo, facendo salvi gli eventuali ulteriori requisiti per specifiche professionalità.

Le procedure di reclutamento nelle pubbliche amministrazioni si conformano ai seguenti principi:

  • adeguata pubblicità della selezione e modalità di svolgimento che garantiscano l'imparzialità e assicurino economicità e celerità di espletamento;
  • adozione di meccanismi oggettivi e trasparenti, idonei a verificare il possesso dei requisiti attitudinali e professionali richiesti in relazione alla posizione da ricoprire;
  • rispetto delle pari opportunità;
  • decentramento delle procedure di reclutamento;
  • composizione delle commissioni con esperti di provata competenza nelle materie di concorso.

Nella circolare n. 3 del 2006 del Dipartimento della Funzione Pubblica appare evidente come negli ultimi anni, le politiche di riduzione del costo del lavoro pubblico perseguite dalle diverse leggi finanziarie attraverso la riduzione del personale in servizio e delle dotazioni organiche, nonchè il blocco delle procedure di reclutamento, pur con limitate deroghe, hanno imposto l'utilizzo di diverse tipologie contrattuali.

Con la circolare si sono dunque fornite puntuali indicazioni sul corretto utilizzo di tutti gli strumenti gestionali che l'ordinamento ha individuato e sulla responsabilità che grava sul personale dirigenziale.

In particolare la Costituzione e la Legge hanno stabilito che l'organizzazione ed i rapporti di lavoro e di impiego alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche devono essere finalizzati ad accrescere l'efficienza delle amministrazioni, razionalizzare il costo del lavoro pubblico, realizzare la migliore utilizzazione delle risorse umane, in particolare curando la formazione e lo sviluppo professionale dei dipendenti.

L'archivio delle selezioni precedenti al 01.10.2018 sono consultabili al seguente indirizzo:

 

Consulta le informazioni sulle procedure di selezione del personale ancora attive

Selezioni in corso

Consulta i procedimenti di selezione già conclusi e archiviati

Selezioni concluse

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva